15.12.2015   

IL MATTO

Orario: 20:45 - Ingresso: 15,00 €

Il matto

IL MATTO 

ovvero io non sono Stato 


Uno spettacolo dei Mercanti di Storie 

Produzione Mercanti di Storie
Scritto e interpretato da Massimiliano Loizzi

Un'inchiesta di ordinaria follia sulle morti di Stato.
Un monologo a venti voci, una farsa tragicomica, uno spettacolo di teatrocivile sul sistema e sui cittadini al di sopra di nessun sospetto, in bilico fra satira e poesia, denuncia e intrattenimento, teatrocomico e teatro di parola. Un'indagine basata su fatti, testimonianze e atti processuali dell'omicidio di Giuseppe Pinelli ferroviere anarchico, ucciso innocente nel locali della questura di Milano la notte del 15 dicembre del 1969.

In un'incredibile girandola di ingressi Massimiliano Loizzi da vita a personaggi agli antipodi fra loro (giudice, avvocati, testimoni, giornalisti e persino Pinelli stesso), grotteschi e surreali nella loro verità, mantenendo un ritmo serrato che via via sale in un crescendo di sentita denuncia, un atto poetico che è anche un atto civile e politico con un finale sorprendente che urla a gran voce che l'unica giustizia possibile è la verità. 

Il processo, nel quale il pubblico viene chiamato in causa, vuoi come parte giudicante, vuoi come imputato, è una farsa tragicomica, una caricatura che mette in luce le pecche grottesche della giustizia e nel solco della migliore tradizione della satira e del teatrocivile, invita a riflettere sul silenzio omertoso che lo Stato, fingendo di combattere, è il primo a promuovere.

Con questo monologo i Mercanti di Storie ridanno voce a coloro a cui è stata tolta la possibilità di parlare : tutti quei senza nome che ogni giorno vengono uccisi dallo Stato, se non fisicamente, attraverso un lento logoramento interiore.

Il tutto è condito dall'ironia surreale di Massimiliano Loizzi che perdura per tutto lo spettacolo, capace di render comici anche i momenti più drammatici, e rendendo così meno pesanti gli insoluti casi dell'ingiustizia italiana.

“Lavoro meticoloso sotto ogni aspetto. Che diviene (notevole) prova d'attore, riuscendo anche a far emergere una personalissima scrittura... il racconto diviene presa in giro, la denuncia incazzatura, la rabbia emozione.” Diego Vincenti - Hystrio

“Loizzi è farsesco quando interpreta l’avvocato dello Stato che parla di “suicidio pinguinico”, tagliente quando accusa i carabinieri di organizzare festini hawaiani nelle sale della questura, comico nei panni del giornalista fuori dal tribunale. Le risate si spengono solo quando entra in aula Giuseppe Pinelli a raccontare la sua versione dei fatti [...]” Ivan Filannino – MilanoTeatri

“È uno spettacolo sferzante, aggressivo, dai toni a tratti irriverenti... che non può certo lasciare indifferenti, che spinge quasi con violenza a prendere parte in uno dei processi più discussi della storia della repubblica.” Alessio Corini – MilanoFree.it

La compagnia dei Mercanti di Storie è un consorzio di artisti e musicisti indipendenti diretta da Massimiliano Loizzi (lavora tra gli altri con Antonio Latella, Paolo Rossi, Tullio Solenghi, Gabriele Lavia, Andrea DeRosa, PierPaolo Sepe; è protagonista de Il Terzo Segreto di Satira) e Patrizia Gandini, che lavora nell'ambito della ricerca teatrale e musicale per la presenza di un Teatro Popolare d'Arte per Tutti : d'intrattenimento e rifessione, di satira, poetico e musicale.

www.mercantidistorie.blogspot.it 

www.facebook.com/mercantidistorie 

Quando: 15 Dicembre ore 20:45

Ingresso: 15 € (intero), 12 € (ridotto)

Infoline e prenotazioni: 02 5462155 - info@teatrodellacontraddizione.it