30.03.2017    31.03.2017    01.04.2017    02.04.2017   

LORETTA STRONG + OUMINICCH'

Orario: 20:30 - Ingresso: 20,00 €

doppio loretta+palazzolo

SERATE DOPPIO SPETTACOLO 


LORETTASEQUENZA

Lo spettacolo Loretta Strong è il manifesto linguistico e poetico della compagnia Phoebe Zeitgeist. Questo lavoro, nato nel 2008 e riproposto al Teatro della Contraddizione di Milano per il trentesimo anniversario della morte del drammaturgo Copi. Loretta Strong, sola sulla sua astronave in missione nello spazio, è un racconto su quella particolare condizione di solitudine recettiva, capace di creare sentimenti, motivazioni, obiettivi, mondi. “La terra è esplosa!”, resta solo la rappresentazione, l’immanenza tragicomica del corpo dell’attore, della sua voce, del suo delirio isterico-onirico. Loretta evoca altri astronauti, la sua amica Linda, extraterrestri e animali d’ogni genere. I topi invasori che in realtà sono pipistrelli, i quali a loro volta sono pappagalli o magari venusiani o uomini scimmia della stella polare. O sono gli spettatori? 

Loretta non esiste, è in quanto si esibisce. Non può uscire dalla sua gabbia scenica, è percossa da interferenze, suoni elettronici, applausi da stadio, versi mostruosi di animali o di neonati di altri pianeti. Tutto è nella sua testa delirante, testa di drogata, di visionaria, di attrice. Loretta Strong è un’allegoria della solitudine dell'attore; la follia e l’assurdità del suo stare in scena per poi uscirne. Ed è il racconto estremo di chi rischia la missione di seminare l'oro nelle menti altrui.

Loretta Strong

genere: delirio post punk

di COPI

regia Giuseppe Isgrò

con Margherita Ortolani

Suono e musiche Giovanni Isgrò

Disegno luci Giuseppe Isgrò, Giuseppe Marzoli

Scena e costumi Olga Durdevic

Dramaturg Francesca Marianna Consonni

Consulenza drammaturgica Ondina Granato

ouminicch'

Due uomini, una bara. e una decisione da prendere: chi vive, chi muore. Si può riassumere così lo spettacolo Ouminicch'. Trentasetti e Trentaquattru non hanno scampo, sin dal principio, costretti come sono a giocarsi il tutto per tutto. Due uomini che sanno di morire e che per questo si affidano ad una spiritualità fatta di santini, di segni rivelatori che non rivelano, che restano silenziosi come una coscienza collettiva. E' una storia che ha la pretesa di farsi metafora comune di un luogo, il nostro, che ha smesso di appartenerci, che è divenuto di colpo un altro luogo, non più nostro. Perché è una specie di bivio, Ouminicch', con nessuna uscita. Il tutto, in un registro drammaturgico intriso di silenzi estenuani e guizzi improvvisi, e una lingua secca, carica di umor nero, mista a un dialetto - quello palermitano - che gioca con la sintassi.

Ouminicch'

genere: commedia claustrofobica

testo e regia di Rosario Palazzolo

con Salvatore Nocera e Rosario Palazzolo

assistente alla regia Angelo Grasso

foto di Gandolfo Schimmenti

musica e effetti di Francesco Di Fiore

scene Luca Mannino

una cooperazione Teatrino Controverso e T22, con la collaborazione di ACTI


Le serate doppio spettacolo – format del Contraddizione dal 2007 – accostano identità, discipline e linguaggi artistici diversi, rispondendo contemporaneamente alla volontà di rendere il teatro un luogo più accogliente e accessibile, attraverso l’offerta di due spettacoli ad un prezzo popolare e la possibilità di vivere un momento conviviale tra uno spettacolo e l’altro.

Quando: 30, 31 Marzo 1,2 Aprile
Orario inizio primo spettacolo- LORETTA STRONG: 20:30 
Orario inizio secondo spettacoloOUMINICCH': 22:00

Ingresso 1 spettacolo: Intero €15 Ridotto €12
Ingresso 2 spettacoli: Intero €15 + 5 Ridotto €12 + 5 (bicchiere di vino incluso)

Infoline e prenotazioni: 02 5462155 - info@teatrodellacontraddizione.it